lungo nella nebbia

una nebbia da affettare. le case, gli alberi, le colline erano pallide ombre, ma ancora prima di riconoscerne il contorno la mia florida immaginazione avrebbe potuto spacciarli per giganti o mostri giurassici o ombre. sarebbe durato un attimo. il panico montante lasciava il posto alla fredda (è proprio il caso) realtà. :)

nell’aria quel profumo di umidità fredda e frizzante.
il lungo di oggi avrebbe potuto massacrarmi: a causa dell’influenza è un mese esatto che non ne correvo uno.
e invece la forma sta per tornare: i km volano veloci, il tempo con loro e così mi ritrovo a casa dopo 32 con solo un leggero mal di gambe, ma la mente totalmente libera e serena.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...