a bit of music

Stasera, 1h45′ di corsa lenta, sono in settimana di scarico!
prendo l’ipod. è un po’ che non lo uso. per due ragioni:
1)nei boschi, in montagna voglio sentire il silenzio, il mio respiro, gli animali intorno. la natura, insomma.
2)troppi allenamenti intensi nei quali la musica ci sta come il vino con il cioccolato.
non ricordo neanche le librerie che ci ho messo. metto “shuffle” e via. prima Beck. Adoravo Beck, ma da quando l’ho scoperto di dianetics. bleah! nonostante questo la musica è fantastica. mi ascolto tutto mutations, bellissimo! cavolo: ascoltare Nobody’s Fault But My Own mentre si corre è come volare, sorvolando la strada. Cold Brains è un brivido mentre mi immagino di sfrecciare nel vento tagliente.
poi, sento un attacco di batteria, madonna, inconfondibile: sono la gioventù sonica, album daydream nation.
Sorrido beato (e un po’ coglione, scusate), gli automobilisti lo penseranno certo. il miglior disco della storia della musica. dopo Teenage Riot, Total trash, spacca come pochi, la batteria di Shelley mitraglia e io lo imito pestando duro e veloce sull’asfalto.
lo so, non c’era bisogno di ricordarmelo, ma la musica, specialmente questa, ha il potere di trasmettermi un stato di coscienza perfetto. mi ritrovo con la grinta giusta ad affrontare un allenamento invece triste e mediocre. non serviva certo mettere grinta in corsa lenta, eh!

però sono arrivato a casa senza un filo di stanchezza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...