WeST#0

Dopo il bel clima dei giorni scorsi, sabato mattina ho temuto il peggio: una spessa coltre grigia e triste, non dava certo il migliore presagio. Invece un vento eccezionale ha spazzato tutto e così mi addormento la sera al profumo della primavera arrivata.
L’appuntamento è Lovere. Il parcheggio del mercato è l’unico sul lungo lago che non sia a pagamento, l’unica pecca è che è davvero lontano. Arrivo vedo più in là un tipo con calzamaglia da running che telefona “è il mio uomo del Trail Running Brescia”. fischio. un cenno e risponde, prende la macchina e si avvicina. Intanto mentre apro il baule arriva il Distinto da Crema. Bene. Presentazioni e via verso Sarnico, luogo della partenza.
Partenza che subito preme sui polmoni dovendo salire, senza pause, praticamente oltre un migliaio di metri di dislivello. Arriviamo sul Bronzone e lo spettacolo è davvero di quelli che lasciano a bocca aperta. lo spazio è immenso, il vento regala bordate di forza, panorama a 360°.
Poi giù, ora si inizia a correre davvero. la discesa nel bosco, con dei residui di ghiaccio e neve, radure e di nuovo boschi. Il tratto di asfalto dal Gombo fino alla Cima Campedelli poi il bel sentiero che aggira la terminale della valle di Vigolo. il Monte Creò. Di nuovo discesa ripida e sconnessa verso il paese di Fonteno. Breve sosta alla sorgente. poi l’ultimo tratto. con il caldo e il sole, limpido e brillante, che avanzano. Verso Solto Collina, quindi il tratto nel bosco sopra l’Orrido con la Trentapassi di fronte e il lago di Iseo che sembra un fiordo che fa zig-zag tra le impervie coste. Il caldo mi è davvero insopportabile. tolgo tutto quello che riesco a togliere e via per gli ultimi km in leggera discesa. Sbuchiamo sulla vecchia SS42 per l’ultimo km e mezzo sul brutto, ma irrinunciabile, tratto. Quindi la passerella sul lungo lago loverese dove la gente ti squadra e, sicuramente, ti battezza come “squilibrato”. Le auto sembrano lontanissime. finalmente arriviamo. Ora con la mia kangoo torniamo a Sarnico per riprendere la prima auto. La mia guida pessima, il caldo soffocante all’interno danno il colpo di grazia a Distinto che proprio di fronte al cementificio deve liberarsi. Riconosco le mie colpe e non so come riparare al danno inferto all’amico cremasco.
Lascio, ad entrambi i compagni di viaggio, una bottiglia della mia birra, ma, mentre torno verso casa dopo i saluti, dubito se sia, o no, un vero sdebitamento o, piuttosto, un altro colpo per stroncare definitivamente… :P

A Credaro, la gelateria Biffi mi regala il mio pasto definitivo: gelato limone/fragola/pesca e una birra piccola.

passaggio al Gombo Alto, Krom-Mau.Angella-Distinto
Annunci

4 pensieri su “WeST#0

  1. solidarietà a micetto. e a krom i complimenti per la guida e il primissomo piano della foto.
    ;-))))))))
    dai ragazzi che vi aspetto alla TCEmme (come l’ha ribattezzata il mudanda!!!).

  2. krom, magari per il 13 possiamo organizzarci per dividere le spese di viaggio e andare a PD con un’auto sola

    sentiamoci più avanti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...