Trail lungo, attorno alla valcalepio

Le ossa scricchiolano ancora, le giunture sono provate, i muscoli doloranti dalla vita in giù!
Questo, in sostanza, il bilancio di un bel lungo. Nebbia, freddo, vento forte e pioggia, con raffiche tremende in alcuni punti, ci hanno accompagnato per tutta la lunghezza del tracciato.
Temevo l’uscita. Temevo Matteo. Matteo è forte, tenace, parla poco. “Facciamo un lungo assieme” e già mi immaginavo di tirare le cuoia, ore interminabili, imprecazioni a mezza voce.
Già arrivo in ritardo, la sveglia al buio è un rito inusuale per me, anche un po’ idiota, se volete. Svolgo le operazioni al rallentatore. Qualche auto di rincoglioniti di ritorno dai bagordi notturni e i minuti passano ancora più lenti. finalmente arrivo. cambio veloce, insulti al cielo per il grigio continuo, per la pioggerellina che scende.
via, si parte. sgroppata ripida verso il Cambline. Intanto mi spiega un po’ il percorso. Bello tosto, ma non così tanto da spaventarmi. Sul crinale inizia la discesa verso il fondovalle. Si parla di freezone, dei cambiamenti degli ultimi tempi, delle gare appena fatte e organizzate. Da Villongo verso Credaro siamo già a 10km e per le strade pare ancora il deserto tanto l’ora e il meteo sono inclementi. inizia la salita, prima asfaltata, poi nel parco pitone, a Gandosso, finalmente sterrato. il vento è forte, le nuvole basse. non si vede nulla se non gli alberi appena di là dalla strada. Il colle solitario di S.Giovanni. Una lunga discesa. Mi accorgo che i laccio della scarpa sx sta cedendo. mi fermo… è rotto. (il ricambio è in auto, ovvio!) faccio un nodo e riesco a riallacciare. inizia la salita che porta a S.Fermo. Siamo sul versante est della Val Cavallina e tra le nuvole mi appare la valle sottostante cercando di ricordare nomi e conformazione dei paesi sottostanti. Ora il freddo e la pioggia sono insistenti, cerco di tenere il passo, ma Matteo deve fermarsi parecchie volte per aspettarmi. Finalmente arriviamo sullo spiazzo del valico e dal ristorante proviene un invitante profumo di arrosto e polenta…mmh!
Salita al monte foppa con le imponenti antenne che si vedono dalla pianura, la nebbia spessa mi permette di vedere la sagoma, l’ombra, di matteo qualche decina di metri più avanti. poi l’ombra del traliccio appare, prima solo accennata, poi netta, scompare nell’ovatta sopra di me. ora la pioggia è forte, senza dubbio. le tasche laterali del diosaz10 fanno schifo: l’acqua ci entra senza ritegno, le caramelle e le marmellate sono avvolte in una poltiglia colorata di quella che era il loro involucro… al colle Dedine si riparte per l’ultima salita, Gombo, e poi Bronzone. tengo duro perché è finita. Ma il vento è bordata violenta e continua che mi sposta gonfiandomi l’impermeabile (ormai inutile tra l’altro). mentra ancora salgo, mancheranno una cinquantina di metri, sento la colossale campana della cima emettere i suoi sinistri rintocchi, Matteo è arrivato. Non mi va di farlo aspettare con il vento che c’è e aumento senza sosta la salita. non si vede nulla, non si senta nulla, tranne l’ululare impetuoso del vento. faccio segno di scendere, e alla svelta.
ma è una parola, le pietre sono lucide di acqua e non vorrei rischiare, per stanchezza di calcolare male appoggi e finire con ualche osso rotto giù per lo scosceso dirupo a destra. arrivo alla Rolla e mi tuffo nel bosco, dove almeno il vento è meno fastidioso. discesa a rotta di collo sul letto di castagni e lecci. arrivo e, sono stanco, sì, fradicio e inzuppato.
Ma l’allenamento è stato sodo e nonostante abbia faticato, questa è una certezza mica da poco.

Trovate il file kml di questa uscita
nel box azzurro qui a lato!
Annunci

11 pensieri su “Trail lungo, attorno alla valcalepio

  1. Beh che dire? E’ sempre un piacere leggere i tuoi resoconti e poi stai andando alla grande. Quest’anno il Cro te lo mangi a colazione!
    Ciao e a presto
    BradipoMissile

  2. Beh che dire? E’ sempre un piacere leggere i tuoi resoconti e poi stai andando alla grande. Quest’anno il Cro te lo mangi a colazione!
    Ciao e a presto
    BradipoMissile

  3. Non c’è male !
    Chi va con lo zoppo si dice che impara a zoppicare…. ma chi va con chi corre forte forte che fà ??????

  4. Report sempre molto coinvolgenti. Appena me ne esco dall’infortunio vorrei provare qualche uscita trail; grazie anche al tuo blog l’idea mi sta prendendo sempre di più. Grazie Krom e Auguroni di Buona Pasqua!

  5. Hello I just entered before I have to leave to the airport, it’s been very nice to meet you, if you want here is the site I told you about where I type some stuff and make good money (I work from home): here it is

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...