Spiritotrail: il debutto cartaceo

In questi giorni parte la campagna abbonamenti per la rivista ST, con la quale ho collaborato (passato prossimo per via della sospensione, ma non abbandono, volontaria imposta per carenza di tempo e necessità di instradare un po’ meno obiettivi, per lo meno allo stato attuale).
è il sogno di una vita, chiariamolo subito. fin da ragazzino avrei voluto partecipare a riviste e giornali o pubblicare qualcosa, probabile sia la stessa spinta che mi ha portato ad aprire il blog (finalmente libero da costi materiali e limiti fisici), chissà… Figuratevi partecipare alla fondazione e alla vita di una vera rivista che parla della mia passione sportiva più forte.
Per contro, la mia pragmaticità, eccessiva forse, mi ha sempre raffreddato gli entusiasmi e i voli pindarici. metteteci pure un pizzico di poco coraggio e una scarsa abitudine alle imprese dall’incerto futuro
Devo ammettere però che Simone pur colto dall’entusiasmo, ha sempre misurato, bene e in dettaglio, la lunghezza del passo e questo mi fa ben pensare. le firme sono anche di peso.
La rivista parte con i migliori auspici e già il piccolo gruppo degli aficionados formatisi intorno alla community da un bel incoraggiamento.

In bocca al lupo Spiritotrail! e un augurio a tutta la redazione. Grandi!

Annunci

4 pensieri su “Spiritotrail: il debutto cartaceo

  1. Personalmente sono un po’ all’antica e preferisco di gran lunga leggere su un pezzo di carta che su di un monitor pertanto accolgo con piacere questa notizia visto che, pur non praticando il trail, quando l’ho letta mi è sempre sembrata una rivista ben fatta. In bocca al lupo a tutti i collaboratori e in particolar modo all’amico Krom !

  2. Sottoscrivo quello che ha detto Rocha…. la carta tra le mani ha tutto un altro odore quindi accolgo volentieri questa notizia e a te Krom dico…buttati e scrivi che ne sei capace e ti si legge volentieri.

  3. Caro Gualtiero, come ti dissi una volta spero che andrà bene, sono uno scettico di natura come te e se dici che Simone ha fatto il passo della lunghezza giusta allora sono sicuro che andrà bene. Un pò mi spiace non ci sia il PDF ché io leggo volentieri anche su schermo, ma mi par giusto così visto che diventa un’impresa commerciale. In bocca al lupo alla rivista e a te che avrai dei succosi articoli tecnici da scrivere :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...