Chiodi

r0011370

Alle 7.30 di stamattina il termometro segna -4, il sole sta per spuntare oltre il vetro sporco. Manca ancora molto alla partenza della mia serie e mi faccio un giro camminando lungo il tortuoso tracciato. il terreno è ghiacciato, duro, molto sconnesso e con molti cambi di direzione. Sono le nove e non pare voglia perdere la sua granitica consistenza.
appena finita la serie femminile mi faccio un giro di nuovo, stavolta cercando di riscaldarmi al tepore di un sole dai raggi che paiono aculei che ti accarezzano :)
alla fine cede, sembra cedere, il terreno mi intendo, specialmente nella parte più aperta. Metto il dieci dai. che quelle curve a 180° non paiono così destinate a sopportare oltre 300 atleti.

adidas neptun xs
le 'sontuose' neptune mie compagne fedeli e un po' oppressive (vedi unghia rotta) dopo la prova

Dopo lo sparo il mondo si ferma, come al solito. l’imbuto della prima curva che come un maelstroem risucchia tutti i colori degli atleti mi fa solo prendere le distanze dai miei vicini casuali sicuramente pronti a rendermi tappeto se provassi un’incauta caduta. la gara chiama al successivo gomito del tracciato  sfilacciando il serpentone dei podisti e l’impeto iniziale presto lascia il posto al fiatone che scandisce, a tempo dispari invero, l’annaspare nella mollezza. Curve e rettilinei, controcurve, dossi e avvallamenti , doppie curve che la traiettoria giusta, ma piuttosto lenta, affila verso la successiva. Sto faticando, ma non troppo. eppure i miei vicini perdono strada, perdo pure i loro ansimi. forse sto bene nonostante il poco allenamento, un po’ accumulato a caso. Supero alcuni ex generosi, supero il secondo giro e così eccomi quasi in solitaria avviando verso il traguardo. vorrei accennare un sacrosanto sprint, ma la brillantezza manca ancora (e non c’è neppure mai stata). Arrivo spruzzando sudore. Un’unghia del destro sicuramente rotta e l’odore di terra e canfora mi fa tremare mentre mi avvio verso il ristoro. l’orrendo te, acqua colorata e bollente, un pane con salame.

Per la cronaca un grigio, ma moralmente importante, ventesimo posto di categoria, tempo 28’03”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...