Insonnia e bilanci

ok, il blog non è più in cima ai miei pensieri, penso l’abbiate intuito. La frenesia della vita mi ha fatto garbatamente notare che twitter mi garantisce più socializzazione scrivendo brevemente molte più cose.
molte più cose significa molte più stronzate senza dubbio. molta più spam, molto più anche di me, di quello che sono e faccio. questo è il microblogging, bellezza

Così provo a tirare un po’ le somme degli ultimi tempi, in attesa che la mia polverosa mente impari ad utilizzare direttamente le api di twitter per bloggare.

Scritto questo segnalo le perle (mie ma non solo) della settimana.

A  cominciare dalle peggiori frasi dell’anno, dalle quali si evince che l’anno è stato davvero uno dei peggiori della mia vita, quella adulta almeno. Nevrosi da crisi? da atto estremo di difesa? non so.

Intanto a Copenhagen hanno deciso che per la Terra possiamo cominciare ad officiare sacramenti, tipo quelli destinati ai moribondi. Anzi per i governanti pare non sia nemmeno il caso. L’Italia così presa da finanziarie blindate (urgenti per la crisi, vero?)  e frenesia di leggiucole per salvare il culetto a qualcuno, ha mandato la sola ministro dell’ambiente: ha parlato per quintultima, appena prima, o dopo, il Togo e ha detto, tra l’altro, che “non saremo spettatori”. No, di certo signora ministro, saremo protagonisti: noi come causa, e lo saranno i nostri nipoti, protagonisti di un mondo che sarà invivibile. grazie per l’impegno.

Intanto, questa insonnia mica passa (per forza scrivi di ministre).

Settimana prossima è settimana cruciale per questo brandello di esistenza perché incontro amici ed amiche (anzi una sola del sesso opposto) che ho conosciuto in rete. Sempre bello. Ma come al solito anche un po’ di timore nel rivelarsi, magari neppure all’altezza di come si scrive, di quello che si scrive. Parlo di me naturalmente. Gli altri non mi deludono mai, me li aspetto così. vestiti dei loro post e dei loro tweet.

Corsa. Dopo Firenze ho tirato i remi in barca, anche se ora la vacanza sta per finire. Bilancio dell’anno per forza di cose positivo. Personali su Mezza Maratona e 5000m in pista. una ventina di gare ufficiali. Ottimi i due trail medio-brevi fatti. Una maratona conclusa degnamente allenandomi da schifo nell’ultimo mese. Mi do un bel 7,5. Equo mi pare.

Oh, sono riuscito ad annoiarmi da solo. mi sto addormentando, la batteria è scarica. spengo la luce e…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...