576

flickr by it's life

Il cielo sopra il porto aveva il colore della televisione sintonizzata su un canale morto.

– Non è com’ero abituato. – Case lo senti dire da qualcuno, mentre si faceva largo tra la calca, a gomitate, per infilarsi nella porta dello Chat. – È come se all’improvviso il mio corpo fosse affamato di droga, affamato da morire. – Era la voce d’uno di quei disperati che pullulavano abitualmente in quei quartieri multiformi e caotici chiamati in gergo «Sprawl». Il Chatsubo era un bar per espatriati professionisti: potevate berci per un’intera settimana senza mai sentire due sole parole in giapponese.

foto | flickr

Annunci

5 pensieri su “576

  1. ciao, bello questo blog.
    mi piacciono soprattutto il taglio delle immagini che scegli (o sono tue?)
    i titoli mi incuriosiscono, sicuramente c’è una di quelle sequenze da test per qI che non riesco a risolvere :)))
    e le cose che scrivi o scegli di citare hanno una nota comune, sono sospese e leggere.

  2. grazie. anche il tuo non è male. ma mi riservo di leggere in un attimo di relax (ora sono al lavoro).
    ti rispondo. le immagini sono mie (tranne l’ultima che oggi non potevo fare). le immagini (quasi delle macro) riflettono una tendenza a evidenziare alcuni dettagli della vita e di quello che mi circonda. tutto è ancora parecchio in divenire e può darsi che molto cambierà (spero in meglio).
    Per i titoli non svelo nulla, ma la motivazione è molto, ma molto più prosaica. oltre che avere a che fare con l’amore per i numeri.

    a presto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...