640

Scrivere anche solo due vacuità tutti i giorni richiede un minima disciplina.
Pensare, che anche le stronzate bisogna pensarle, scrivere (mica facile articolare in italiano brandelli di pensieri), programmare la pubblicazione, trovare il soggetto delle foto, scattare, elaborare, postare.
Vabbè, uno dice, che sarà mai, scrivi pure cose senza apparente senso logico. Vero, il senso logico che connette i post, i giorni che scorrono, è solo dentro me, anzi sono io, me stesso (me, myself and I; sempre piaciuta questa forma), la mia personalità. Ma anche avere di fronte l’editor bianco, bianchento, è mica semplice.
Come quando a scuola c’avevi il tema libero. Madonna… erano cazzi: “mo’ che scrivo?”

Insomma, tutta questa tirata per dire che sì, me ne sto accorgendo, dell’impegno che serve.
Prometto che migliorerò.
Foto, contenuti e forma.
In ordine crescente di difficoltà.

foto | flickr

Annunci

3 pensieri su “640

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...