712

Io penso capiti anche a voi. Di trovarsi a ricordare, fino nei minimi dettagli, un micro-episodio accaduto da bambini o da ragazzi. Per micro intendo proprio una frase, nel mio caso spesso fuori luogo, misura o altro, un gesto o qualcosa ancora di molto minimo.
Sono delle situazioni che mi hanno segnato per un certo periodo, allora intendo. Ma di cui probabilmente non si ricorda nessuno.
Tipo, oggi, mi è venuto in mente che ad una bambina avevo detto “cicciona” e quella mi ha mollato un ceffone spaventoso, il solo ricordo mi fa scaldare la guancia sinistra. Naturalmente io avevo pianto di fronte a tutta la classe.
O quella volta che io e un mio amico volevamo spartirci i francobolli di una vendita per corrispondenza. mettemmo i soldi, io scrissi la lettera e la spedii. quei francobolli non mi arrivarono mai, passarono le vacanze di terza media e quel mio amico non mi volle più parlare (ne più lo vidi) pensando probabilmente che mi fossi imboscato tutto.

Annunci

2 pensieri su “712

  1. a parte che disma c’ha stile. però ti assicuro che le cose che dico sono vere. poi magari un giorno mi verrà voglia di scrivere due righe di fiction. ti prometto di avvertirti nel caso :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...