777

Vi svelo che sono abbastanza disordinato. Ma di quelli che si vergognano ad esserlo. Ho passato tutta la vita a tendere verso l’ordine, la linearità e la disciplina. Mai riuscendoci del tutto, peraltro.
Da un po’ invece, più maturo e ingrigito, mi appare sotto altra luce; che la confusione è sesso (citazione per gli amanti del noise), caos, creazione ed esplosione. Di idee, certo, e quasi quanto la primavera lo è di fiori.
Ho scoperto, cazzo, all’avvicinarsi dei quaranta, tardi, che solo la confusione mi rende vivo, entusiasta, eccitato e creativo. Quel desiderio di vertigine. Lo voglio.
Se l’orizzonte è confuso e nebuloso, ho ora solo un modo per ristabilire l’obiettivo, reinventarlo.
Ok, magari pensate che sto impazzendo. Può essere. In questi giorni mi sto riappropriando di idee, sentimenti e spinte creative che credevo sopite con la fine della “stupidera”.
Ovvio che le rughe e i capelli (???) bianco-grigi mi fanno agire con circospezione e misura.
Però la situazione è eccellente!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...