800

Ieri, in fila alla cassa del super. Le solite casalinghe, le coppie “omaggio” (chiamo così quelli che a fare la spesa devono andarci in due), disperati vari non solo casalinghi. E poi io; con prole e carrello pieno da esplodere, tipo che sembrava dovessi partire per la Tanzania – in carrello, ovvio. Io sono uno che al super ci va una volta al mese, ma devo passare in tutte le corsie e comprare tutto quello che credo mi serva. L’allocco ideale.
Insomma, sono lì in coda. c’ho da gestire i bambini che chiedono di uscire sui giochi, da scartare una vecchia che tenta di superarmi, da infilare sul nastro tutta la spesa, da stare attento che l’asta del “prossimo cliente” si metta dove deve andare. Però ce la faccio, a resistere, a tutto.
La cassiera la conosco. Da navigato casalingo part-time dico: – 24 maniva frizzante e 12 budovar. – passandogliene una per tipo. Poi mi posiziono per prendere il resto scaricato dal nastro. Le cose che fate tutti, quindi.
Raccolgo velocissimo tutto, ordinando al massimo, male cioé, dentro borse e carrello. Nel frattempo mitraglio alla cassiera come avrei preparato la bresaola (non che sia difficile preparare la bresaola, ma lei l’ha chiesto). Pago. Lei prende il bancomat e mi dice: – Se non fossi già sposato saresti da sposare. Non è che puoi tenere dei corsi per il resto degli uomini?
Ora, cristoforo, io vorrei sapere due cose:
a) come è che a tante adesso viene quest’idea, cioè che sarei l’uomo giusto da sposare? No, perché io a 20 anni avrei voluto una fila del genere (magari non proprio vogliose di diventare mogli), ma nemmeno a pagarla la trovavo, la stessa fila.
E poi,
b) come è che una scopre che io sia “da sposare”? da come inanello il latte di soia o il marsala nel carrello? ah, no, aspe’, magari dal tipo di caffè solubile o dalla malcelata modestia con cui metto sul nastro lo sciroppo di mirtillo. Ci deve essere qualcosa che mi sfugge nel modo di vestire, nel come metto la sciarpa, nella cintura.

Insomma, tutto questo per dire che magari non ho più vent’anni, ma sulle donne continuo a non capire un cazzo. o forse sì?

Annunci

9 pensieri su “800

  1. Sarà forse perché gli uomini “casalinghi” sono merce rara? Non mi lamenterei, se fossi in te, di avere la fila di donne adoranti…

    1. ma infatti non è una lamentela. è una presa di coscienza, caro il mio pepe. Sono realistico e anche un po’ conscio del mio “valore”, però assicuro che non faccio nulla di straordinario. ma allora gli altri mariti che fanno?

  2. ” Guardi,Daniel,le donne,con rare eccezioni,quali la sua vicina Merceditas,sono più intelligenti di noi o,perlomeno,più sincere con se stesse rispetto a ciò che vogliono.Che poi te lo facciano sapere è un altro paio di maniche.La femmina,Daniel,è un enigma della natura.E’ una babele,un labirinto.Se le lascia il tempo di pensare,non ha più scampo.Si ricordi:cuore caldo e mente fredda.E’ il codice del seduttore.”

    1. ah, siamo fuori tema. o forse no. nel senso che dai ventanni in poi quel “cuore caldo e mente fredda” non ce li ho mai avuti nello stesso momento e in questa forma. quanto alla seduzione, ecco la mia equazione definitiva:
      krom:seduzione=volpe:uva

      1. Non penso tu abbia il passo del seduttore krom (senza offesa)anch’io faccio lo stesso effetto.Quel virgolettato(magari qualcuno indovina il titolo)era uno specchio in cui ero sicuro non ti saresti riconosciuto.Mi spiace dirtelo ma il “saresti da sposare” è una sorta di fregatura.Come quando arrivavo in discoteca con il mio 128 amaranto, sfoderando una conversazione brillante per i miei 20 anni,ed al termine della serata la stessa ragazza se ne andava con uno” meno da sposare”.
        Chissa forse nell’imminenza dei quarantanni le cose hanno una luce nuova…

  3. Molti non fanno proprio niente, hai presente il personaggio “rocco barbaro”? Non si discosta molto dalla realtà. E poi un uomo sposato è rassicurante: è più facile che una donna si permetta con lui apprezzamenti che magari con uno scapolo suonerebbero allusivi. O almeno, credo

  4. Ma ok, dai, alla fine sono contento così. in ogni caso è una mia personale, quanto sfigata, rivincita sul maschio truce che mi ha sempre superato a destra (e senza mettere la freccia).

    Fottiti. posso dirlo ora?

  5. @Arfangelo: ah, la citazione è tratta da Carlos Ruiz Zafon, L’ombra del vento.

    Qui ti trovi tra grandi segugi del web.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...