984

Mi consolo a volte. A volte con poco, a volte con qualcosa di più e meglio.
Sabato, gazebo deserto e disertato delle “sentinelle”, squadra di ronde di padano lignaggio. Una piccola digressione. Tra i successi decantati, sì li ho letti i loro cartelloni scritti con pennarellone, narrano di un muro imbiancato che prima riportava scritte contro le stesse sentinelle. Il senso del ridicolo, questo sconosciuto. Fine digressione.
La mia consolazione è venuta dopo poco più di 24 ore. Domenica pomeriggio, tempo infame. Castagnata, vino bruleé, e concerto di canti partigiani organizzati da la nuova resistenza (ovvero i giovani anpi). Insomma almeno un centinaio di persone. forse di più!

Annunci

Un pensiero su “984

  1. A proposito di nuovi resistenti, domenica pomeriggio mi son visto lo straordinario ” L’uomo che verrà “, film di Giorgio Diritti. Sempre di questo regista, prendi nota, KROM, anche de ” Il vento fa il suo giro ” . Assolutamente due consolazioni…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...