1081

“AG, uno di noi” recita il claim della campagna di un candidato sindaco della mia cittadina. Cosa vuol dire quel “uno di noi”? uno dei nostri, della città, un residente, un discendente delle antiche tribù, un italiano, un umano, un terrestre? Cosa vorrebbe comunicare? è in antitesi con “gli altri”?
Io questo gioco di contrapposizioni non lo capisco, questo fondare la propria campagna contro gli altri, i non-nostri, i non-noi. votatemi perché io sono uno di noi. Gli altri?
La cosa mi fa ribrezzo e lo giudico il risultato della (non) politica degli ultimi decenni fondata sul fuoco dell’intolleranza e del furore della paura dell’altro. E fa ancora più ribrezzo perché proviene da una formazione che si pone al di là della politica, del presunto uomo nuovo post-qualcosa.
Anche se fate valere il noi contro il loro, concepiti come “quelli che governano” diventa ancora più ridicolo e logoro che trova sponda nel noi-qualunque contro loro (come se “loro” fossero un’entità astratta impostaci da entità esterne).
bah.

Annunci

Un pensiero su “1081

  1. “Perchè noi. Dei dei dei. Loro. Tuttavia.” ( Palmiro Cangini, assessore alle ‘tività varie ed eventuali)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...