1141

Arriva invece un altro temporale. Di quelli estivi, quelli con le nuvole di esagerate tonalità di grigio. con bagliori freddi.
Di giorno il temporale è un crepuscolo improvviso. Avvicinano la pianura, colonizzata ed efficiente, al selvaggio della natura che ci manca nel profondo. Possono spaventare o cogliere impreparati. Li vediamo arrivare, celare dietro l’ovatta sporca gli orizzonti, e poi abbattersi con varie e sempre strabilianti violenze. Poi però sono gli squarci di blu intenso e i colori che regalano sorrisi ai cuori più sensibili, perfino a quelli in pena.
Di notte. E’ tutta un’altra storia. Nero. Nero colore del sonno profondo. Sobbalzando al primo tuono che arriva come una frustata. Ci tuffiamo nelle coperte ancorati al nostro respiro vivo. Fuori inizia la gragnuola. Dentro il nostro cuore batte forte. Quasi come. Lo sai.

Massive Attack, Risingson

Annunci

Un pensiero su “1141

  1. C’è chi, alle coperte, preferisce il ripostiglio, piccolo, buio e senza finestre. Chiaramente, dopo aver disinserito in modo ossessivo tutte le prese di corrente elettrica. Ho il sospetto che anche la mia vicina di casa soffra di questa psicosi : corre sempre a chiudere le imposte quando la perturbazione è ancora distante 200 chilometri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...