1166

Odio gli scarafaggi. Come quasi tutti.
Per me lo scarafaggio era un insetto estraneo da bambino. lui usciva di notte. Io di notte dormivo. Non esisteva.
Posso dire di averlo scoperto solo quando ho cominciato a rientrare tardi e quindi ha segnato un po’ la mia maturità. è di sicuro apparso assieme alla prima delusione d’amore, alla mia prima stonata alcolica, alle mie prime scoperte notturne. Un insetto scuro che si è infilato nella mia vita assieme ai peli pubici e il sudore acido. Ha accompagnato tutte le tappe dell’età adulta. Come un versante negativo della mia crescita.
Venne forse spontaneo esserne impauriti e avere voglia di calpestarlo e sentire quel suono di patatina frfitta che si sbriciola sotto le scarpe. Come una metafora delle cose brutte che la maturità ha portato nella vita.
Un giorno lessi un articolo/commento su un giornale, non ricordo l’autore. Lui amava lo scarafaggio perché, a differenza di altri, sapeva ritirarsi al sorgere del sole non lasciando tracce della sua presenza, magari dopo avere raccolto un po’ di sporcizia per casa, sul pavimento, nella vita.
Non so. a volte mi torna in mente questa versione di uno scarafaggio amico, discreto e innocuo. A volte no. Catalizzo su di lui le mie brutture, le mie delusioni. Un po’ come i sessuofobi del passato bruciavano i sedicenti eretici.
Nella mia fobia vedo tutta la mia meschinità e la mia ipocrisia. E provo vergogna.

Annunci

Un pensiero su “1166

  1. Quanti ricordi legati agli scarafaggi. La casa dei miei genitori ne era piena zeppa. Per di più il pollaio ospitava, oltre che conigli, quaglie e galline, milioni di scarafaggi annidati sotto il fieno che schizzavano impazziti in ogni direzione di fronte alla minaccia umana, e non solo. Quante volte, sadicamente, rimuovevo con rapidità il mucchio di fieno, lasciando che le fameliche galline si ingozzassero senza sosta e senza pietà ! L’altra leccornia delle nostre galline erano le interiora dei conigli che mio padre lasciava cadere a terra dopo lo sventramento. ” Uova e galline genuine”, diceva nostra madre. ” Orrore”, replicavamo noi figli.
    Anche nella mia attuale abitazione, talvolta, compaiono scarafaggi enormi. Mi fanno ancora ribrezzo e – maledizione ! – non ho le galline che girano per casa. Quasi sempre, però, mi preannunciano l’arrivo di un temporale…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...