1358

8167065332_ee084c97a1_o.jpg

Per la prima volta iniziò a comprendere il gioco disperato che noi giochiamo nella vita, per la prima volta comprese come una cosa una volta fatta non può più essere cambiata o riparata da nessuna ammenda.

A volte il daffare per stare a galla, per raggiungere uno scoglio su cui rifiatare, sentire un momento di calore nel cuore e, sì, anche curvare le labbra per un sorriso si vanifica. Come urla in una nevicata. Come osservare un orizzonte riempirsi di nebbia fitta.
Come sentirsi un po’ più soli.

Annunci

2 pensieri su “1358

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...