1386

Oggi è stato uno di quei giorni dove lavori tanto, senza alzare la testa e distrarti (oddio ogni tanto sì, ci ho davanti psaico il cui panico ad esponente cubico è sempre uno spasso), ma tutto, magicamente, si risolve alla perfezione. Come incastri di puzzle che vengono spontanei e istintivi. Raccogli e metti nell’esatto punto. Punto.
Il tempo vola, la gente che spacca il cazzo ammutolita al primo respiro. Risposte giuste a tutte le domande, telefoni muti (complice il sannicola teutonico).
Stasera mi merito una signora birra. due. tre. e una serata di cazzi miei immensi.

ah. Mi viene in mente che 22 anni fa iniziai l’anno di militare. così. ho visto la data e sono corso là, con il pensiero.

The healer, Erykah Badu (New Amerykah part one, 2008)

Annunci

2 pensieri su “1386

  1. Nel tuo santuario affluiscono emozioni, ricordi, date significative. Che disgusto, quando parlo con coetanei senza memoria. Inizio precoce di demenza o, semplicemente, inconscia rimozione ?

  2. credo che quando ci accorgeremo del tempo che abbiamo buttato solo per rincorrere il presente più in fretta sarà sempre troppo tardi. è una malattia che ci affligge tutti e alla quale io stesso cerco di mettere delle pezze.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...