1412

La mattina dopo la nevicata il cielo era azzurro facendo luccicare il biancore diffuso. Camminavo sul ponte e il fiume sbuffava placido la sua insofferenza nebbiosa. La foschia cresceva nascondendo e mascherando i tetti delle case sulle rive.

Annunci

Un pensiero su “1412

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...