1480

Traccio e imposto trame per tante cose da fare. Disegni e nuove idee che vorrei realizzare. Chissà quando compirò tutto questo. Al di là dei doveri giornalieri, settimanali e mensili nei confronti del lavoro, della casa, dei figli. Il tempo manca a tutti. Per tutto. Le nostre vite sono asfittiche, ma non lo erano forse pure quelle, per dire, dei nostri padri o nonni, in fabbrica o sui campi?
Forse una volta c’erano le necessità e i doveri mentre il tempo libero, i passatempi, lo sport erano solo cose per benestanti. Il lavoro e la vita dura assorbiva tutto. Il tempo per dedicarsi ad altro, a se stessi, era talmente ristretto da rendere vana qualsiasi aspirazione.
È, era, così?

Eccomi, allora, ad anelare qualche giorno in più da dedicare alle nostre passioni. Accumulando altra ansia da prestazione, altri desideri, altre frenesie, altre intenzioni.

Annunci

Un pensiero su “1480

  1. L’otium, che i nostri padri, molti secoli dopo, avrebbero definito ” il buon tempo “, oggi appartiene a tutti. Proprio tutti. Occorre valorizzare e, dunque, centellinare il ” periodo di quiete “.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...