1538

salita, neve, ghiaccio, ancora neve scesa poche ore prima, solo orme di animali che non so riconoscere, luna che pare un sole pallido e le ombre che proietta intorno. Ancora salita, senza fiato. Sentieri invisibili. Cammino, silenzio assoluto, meteore a decine (quatrantidi si capirà) e vento. e sudore che appena ti fermi si trasforma in mantello gelido. Panorami di luci immobili, vento sempre più forte, cappuccio sulla testa per ripararsi. Arrivo, cambio veloce, acqua nella pentola per un caffè, un vin brulé, coperta stretta, pensieri e calori improvvisi. Poi arriva la luce, di nuovo il vento, il rosso dell’alba.

Discesa.

Annunci

Un pensiero su “1538

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...