1630

Ricercare, comprendere e tentare di descrivere stati d’animo che non necessariamente ci appartengono. O forse sì. In fondo ai nostri cuori. E, in ogni caso, catalogarli, evidenziarli perfino stigmatizzarli, renderli palesi e permetterne l’osservazione. Perché poi è la nebbia e l’aria pesante che respiriamo nella velocità delle nostre giornate. Come un naturale sfogo e ricerca di equilibrio. Il pervadersi nella gabbia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...